Viaggiare con i bambini:

Alla Scoperta del Mondo in slow mood

Viaggiare è un'esperienza che arricchisce la mente e l'anima, ma quando si è genitori, può sembrare un'impresa quasi impossibile. Tuttavia, viaggiare con i bambini può rivelarsi un'avventura straordinaria, ricca di momenti preziosi e insegnamenti profondi. 

Ecco alcuni consigli per approfondire l'arte di viaggiare senza pretese e ansie, abbracciando il ritmo dei più piccoli e trovando gioia nella scoperta lenta e autentica del mondo.

Parola d'ordine è "MENO":

  • MENO VESTITI
  • MENO GIOCHI
  • MENO PASSEGGIATE E  MUSEI
  • MENO PRETESE
  • MENO REGOLE

La Bellezza delle soste e della scoperta lenta

Spesso, quando si pianifica un viaggio, si tende a concentrarsi su un itinerario frenetico basato su una lista ricca di attività, visite, mete turistiche. 

Tuttavia, viaggiare con bambini richiede un approccio diverso, rivolto alle loro esigenze e ai loro bisogni; molto probabilmente non corrispondono alle nostre aspettative di viaggio, ma ascoltare le loro può trasformare il viaggio in un'esperienza rilassante e significativa.

Uno dei consigli che ti diamo è: Fare soste più frequenti e prolungate.

Sappiamo bene che il viaggio in sé o gli spostamenti da un punto ad un altro, stancano e annoiano i nostri bambini, tanto da sentire e risentire più e più volte domande come "Siamo arrivati?" "Dove stiamo andando?". 

Bisogna sfruttare la naturale curiosità dei bambini e il loro desiderio di esplorare il mondo che li circonda, che può portare a scoperte sorprendenti e momenti di meraviglia. Sia che si tratti di una tappa inaspettata lungo la strada per ammirare un panorama mozzafiato o di una pausa per osservare una farfalla posarsi su un fiore, queste soste diventano occasioni per distrarli e far nascere in loro stupore ed entusiasmo.

Viaggiare con bambini insegna a rallentare il ritmo e apprezzare le piccole cose. Quando si sceglie di abbandonare l'ansia di spuntare tutte le caselle dell'itinerario, si apre la porta a momenti spontanei e autentici. 

Scoprire un mercato locale, passeggiare senza una meta precisa, può portare a esperienze uniche e indimenticabili. Lasciamo anche decidere loro tra diverse alternative, consentiamo di guidarci per cogliere dettagli e sfumature che potrebbero sfuggire agli occhi degli adulti.

Meno pretese, meno regole

  • Abbandoniamo le pretese di un viaggio perfetto ed impeccabile.
  • Mettiamo in conto imprevisti e cambiamenti di piani. 
  • Accogliamo come parte integrante dell'esperienza  l'incertezza e l'imperfezione del viaggio.

I bambini possono insegnarci a divertirci nelle situazioni più impreviste e a ridefinire ciò che conta veramente. L'obiettivo non è seguire un rigoroso itinerario, ma piuttosto creare ricordi felici e forgiare legami familiari più profondi attraverso l'esplorazione condivisa.

Consigli di viaggio: giochi e cose da portare

Sappiamo che i bambini si annoiano facilmente, ancor di più nelle attese. Attesa di arrivare alla meta durante un lungo viaggio in macchina o temporeggiare prima di prendere un aereo, sono tutti intervalli di tempo che possono innervosire i bambini, e sappiamo bene che se riusciamo a mantenere il loro umore tranquillo possiamo arrivare fino alla Luna.

Quindi, come prima cosa durante i proprio viaggi, al primo posto nella lista di cose da portare ci sono i giochi da viaggio.

Giochi da viaggio

I giochi da viaggio devono essere pochi ma super appassionanti, che possono essere ripetuti più volte e che intrattengano i bimbi per parecchio tempo, come colorare per i più piccoli e giochi più impegnativi come battaglia navale o indovina chi per i più grandi.

Ecco una lista di giochi da poter portare con te per divertirti con tuo figlio nei vari tragitti oppure in attesa di un pasto al ristorante.

Colora, lava e ricolora

Cosmesi solida

Secondo consiglio è quello di mettere in valigia pochi vestiti, pochi accessori, ma cosa fondamentale è che siano multifunzionali e non ingombranti. 

Come ad esempio portare t-shirt e pantaloni che possono combinarsi anche switchandoli, oppure utilizzare saponi solidi che fungano sia da shampoo che da bagnoschiuma e che siano delicati adatti, quindi, a tutta la famiglia. Inoltre, occupano poco spazio e sono perfetti per i limiti di ml da portare in aereo.

Teli di mussola

Altro accessorio, che per noi di Atomic Baby, è un must have non solo in viaggio ma anche in città, che portiamo sempre in borsa, sono i teli di mussola di cotone biologico.

Li utilizziamo come asciugamani, teli per sederci sull'erba o sulla spiaggia, telo per il cambio, come foulard/copertina sul bambino o anche come coprispalle per noi (ad esempio con gli sbalzi di temperatura d'estate a causa dell'aria condizionata nei negozi, nell'aereo ecc).

Viaggiare con i bambini insegna che il viaggio in sé è prezioso, indipendentemente dalla destinazione o dalle attività pianificate.

Prodotto aggiunto alla wishlist